Ecolibera, il primo complesso di ville a impatto zero | DentroLaNotiziaBreak

  • 11 Ottobre 2019
  • Press
  • 0

Il progetto porta ad Asti la casa ecosostenibile e ipertecnologica

ASTI – Sulle colline tra le Langhe e il Monferrato è pronta per essere scoperta e abitata la prima casa tutta elettrica che libera da bollette e carburanti. In una sola parola Ecolibera®, il primo complesso residenziale di ville.

 

Edifici full-optional adattabili in molti stili pensati per difendere l’ambiente, le undici case, di cui tre già realizzate, sono rigorosamente in classe energetica A4, variano dai 140mq ai 185mq e sono dotate di box e terreno piantumato che va dai 550mq ai 1000mq.

Il progetto architettonico è stato realizzato dallo studio Marco Scaglione Architetto. Si tratta di piccole ville da vivere in totali benessere e libertà, senza vincoli energetici, alimentari e di mobilità. Il tutto viene permesso dagli impianti fotovoltaici che sono in grado di supplire all’intero fabbisogno energetico, tanto elettrico quanto termico.

Gli interni della prima Ecolibera® del complesso Country Due occupano uno spazio pari a 175mq dislocati su due piani con annessi locali di servizio. Lo stile è quello moderno e confortevole dagli arredi tipici di un design contemporaneo. Oltre alle stanze principali per il living e la notte ci sono due aree attrezzate per il tempo libero.

Il segreto e la novità della casa Ecolibera® sono la produzione energetica. La villa pensa autonomamente alla regolazione della corretta temperatura interna e all’energia rinnovabile per impianti, elettrodomestici e climatizzazione. In questo modo l’abitazione è pensata per essere scollegata dalla rete elettrica con soluzioni tecnologiche amiche dell’ambiente e del risparmio per una riduzione dei costi e una massimizzazione dei consumi.

Inoltre, Ecolibera® guarda anche al futuro della mobilità elettrica e dell’autoproduzione alimentare. Con l’energia catturata dal sole, grazie al tetto fotovoltaico ad alta efficienza, si possono far funzionare gli impianti e ricaricare i veicoli elettrici di famiglia come bici, monopattini, auto e moto e alimentare anche gli apparecchi 4.0 della casa: tra questi, una serra idroponica per avere ortofrutticoli tutto l’anno, una mini-vasca idromassaggio, attrezzi fitness ad autoproduzione di energia e, ultima ma non ultima, persino una stampante 3D.

Concepita da Finlibera Spa e messa a punto in anni di ricerche da progettisti e tecnici della rete d’impresa, Ecolibera® è un punto di svolta nell’edilizia e nel vivere contemporaneo: una casa che si potrà disconnettere, quando la normativa lo consentirà, dalla rete elettrica. Per farlo, sarà necessario il benestare dell’Autorità per l’energia elettrica e del gas. Al momento, però, la villa del complesso Country Due è già un esempio di casa libera dalla necessità di prelevare energia dalla rete.

Finlibera Spa è una società che opera nell’innovazione immobiliare e nell’edilizia off-grid ready. Libera da esposizioni bancarie e finanziarie tradizionali, si avvale della fiducia di un crescente gruppo di investitori privati per realizzare imprese a basso impatto ambientale e importante valore sociale. Ecolibera® – società autonoma dal 2019 – è un progetto di abitazioni energy-plus a produzione energetica autonoma con emissioni e bollette zero. Tra i numerosi consensi internazionali: i riconoscimenti del Financial Times FT 1000 – Europe’s Fastest Growing Companies 2018 e 2019, il premio Le Fonti Awards 2018 (Eccellenza dell’Anno/Innovazione & Leadership per la gestione immobiliare sostenibile, grazie al progetto Ecolibera®) e l’attestato Leader della Crescita 2019 del Sole 24 Ore-Statista che porta l’azienda tra le prime 200 in Italia con aumento significativo del fatturato 2014-2017.

 

Ufficio stampa e PR: info@patriziadesantopr.it

 

Correlati

La villa ecologica che si paga le bollette e il pieno | La Stampa – Asti

A Castiglione c'è "Ecolibera", dalla cuccia del cane con fotovoltaico alle colonnine per la...

Continua a leggere

Asti, la casa del futuro che libera da bollette e carburante | IL SECOLO XIX

  Sulle colline, a una manciata di chilometri dal centro di Asti, c'è il primo...

Continua a leggere
  • Press

Nella casa del futuro l’orto cresce in cucina | La Stampa

  Nella casa del futuro l’orto cresce in cucina L’eco-terrazza della villa...

Continua a leggere

Unisciti alla discussione