Ad Asti la prima villa in armonia con l’ambiente a zero costi di energia e mobilità | VeraClasse

  • 10 Febbraio 2020
  • Press
  • 0

Ad Asti la prima villa in armonia con l’ambiente a zero costi di energia e mobilità

 

 

In Piemonte si trova il primo complesso residenziale ecologico e completamente indipendente dal punto di vista energetico.

Il futuro è qui e ora. Un residence senza bollette di luce e gas era un sogno ed ora si è avverato.

Una casa full-optional

Una casa full-optional, adattabile in molti stili. Ville da vivere in benessere e libertà, liberandosi da vincoli energetici, alimentari e di mobilità grazie a impianti fotovoltaici in grado di supplire all’intero fabbisogno energetico: elettrico e termico. Quanto agli interni di questa prima villa si è scelto uno stile moderno e confortevole con arredi e complementi dal design contemporaneo. Oltre alle stanze principali per il living e la notte, due aree attrezzate per il tempo libero completano gli spazi.

Il futuro della mobilità elettrica e dell’autoproduzione alimentare

Una casa che produce la giusta temperatura interna e l’energia rinnovabile per impianti, elettrodomestici e climatizzazione. Predisposta per essere scollegata dalla rete elettrica, con soluzioni tecnologiche amiche dell’ambiente e del risparmio. Consente di abbattere sensibilmente il fabbisogno energetico grazie all’efficienza dell’edificio e degli impianti, oltre a massimizzare l’autoproduzione energetica e l’autoconsumo.

L’energia catturata dal sole, grazie al tetto fotovoltaico, fa funzionare gli impianti e ricarica i veicoli elettrici di famiglia (bici, monopattini, auto, moto), alimentando anche gli apparecchi 4.0 della casa: serra idroponica per avere ortofrutticoli tutto l’anno, mini-vasca idromassaggio, attrezzi fitness ad autoproduzione di energia e stampante 3D.

Una casa che consente l’abbattimento dei costi, azzerando la spesa per carburante e bollette, e rappresenta la prima possibilità concreta di abitare a emissioni zero.

La contemporaneità dell’edilizia

Un punto di svolta nell’edilizia e nel vivere contemporaneo: una casa che si potrà disconnettere, quando la normativa lo consentirà, anche dalla rete elettrica. Per staccarsi dalla rete servirà il benestare dell’Autorità per l’energia elettrica e del gas (già possibile in case isolate e baite d’altura).

«Attualmente abbiamo un impianto fotovoltaico fino a 20kWp di pannelli e 40,5kWh di accumulo Tesla Powerwall che alimenta la casa, gli impianti, tutte le apparecchiature e i veicoli elettrici», spiega Pierpaolo Zampini, con Dario Mortini fondatore, CEO di Finlibera Spa e vice Presidente di Tesla Owners Italia, arrivando ad Asti con le auto del Gruppo, una Model S e una Model 3. «Un investimento che si recupera dai 6 agli 8 annia seconda dei consumi e che garantisce una durata nel tempo: basti pensare che acquistando oggi si bloccano i costi energetici al 2019 grazie all’acquisto del fotovoltaico per i prossimi 40anni e delle batterie per anche oltre 15anni (cambiarle nel 2035 costerà poco, rispetto a oggi)».

Partecipazione straordinaria di Tesla Owners Italia

Partecipazione straordinaria al lancio di Ecolibera® ad Asti è quella della delegazione di Tesla Owners Italia, con il Presidente Luca Del Bo e il co-vice Presidente Daniele Invernizzi alla guida del SUV Tesla X, messo a disposizione del tour alla scoperta di Ecolibera® Country Due.

Tecnologie amiche dell’ambiente e del risparmio

  1. L’inclinazione, l’orientamento e le dimensioni del tetto rendono l’impianto fotovoltaico in grado di supplire all’intero fabbisogno elettrico e termico; tre batterie domestiche Tesla Powerwall fanno da accumulatori, funzionando in modo integrato con i pannelli fotovoltaici per immagazzinare l’elettricità in eccesso generata durante il giorno e renderla disponibile quando necessario per l’energia notturna domestica e la mobilità elettrica;
  2. Un impianto a ventilazione meccanica controllata garantisce il comfort e il controllo interno dell’umidità dell’aria, aumenta l’efficienza energetica della casa e purifica l’aria; inverter di ultima generazione;
  3. pompa di calore per produzione calibrata di acqua fredda e calda per climatizzazione e sanitari;
  4. lavatrice e lavastoviglie bi-termiche prelevano acqua calda dalla pompa di calore; l’uso di elettrodomestici IOT calibra i consumi e riduce gli sprechi;
  5. la dotazione domotica regola e bilancia il fabbisogno energetico: l’acqua accumulata nei puffer è prelevata all’occorrenza, sfruttando l’inerzia termica; l’uso di App Google Home facilita i comandi da remoto;
  6. nelle camere da letto, dotazione opzionale di coperte elettriche: evitano di posizionare il termostato su temperature notturne troppo elevate;
  7. per pulizie a emissioni zero, un aspirapolvere robotizzato;
  8. mobilità sostenibile: l’impianto consente di ricaricare i mezzi elettrici grazie a due colonnine di ricarica: un Tesla Wall Connector e una ZAPPI, caricatore intelligente in grado di massimizzare l’efficacia dei sistemi di microgenerazione regolando la potenza di ricarica in base all’energia prodotta dal fotovoltaico e ai consumi della casa;
  9. cibo autoprodottouna serra a led produce in autonomia e a km zero, in modo semi-automatizzato, ortofrutticoli tutto l’anno; per le grigliate in giardino barbecue elettrico a basse emissioni;
  10. benessere e fitness: con il surplus energetico autoprodotto si può riscaldare anche una mini piscina idromassaggio per rilassarsi, inoltre nella palestra uno speciale bici-generatore produce energia dal movimento del corpo e la cede alla bicicletta elettrica, all’illuminazione della palestra e allo smartphone, oppure alla casa; una panca multifunzione completa il locale palestra;
  11. stampante 3D integrata che impiega il filamento PLA o altri materiali resistenti e durevoli, per costruire oggetti;
  12. sistemi anti-intrusione e video-sorveglianza, funzionanti anche in assenza di corrente;

 

Ufficio stampa e PR: info@patriziadesantopr.it

Correlati

Nasce la villa a consumo zero che si ripaga con il risparmio | Il Cittadino Di Lodi

L’abitazione è pensata per autoprodurre tutta l’energia necessaria e un surplus per...

Continua a leggere

Ecolibera, la casa in armonia con l’ambiente | ERRE AL QUADRATO

Zero costi di energia e di mobilità, ecco la dimora si ripaga da sola, sulle colline...

Continua a leggere

Le case stanno a zero. Ed è una buona notizia | LaRepubblica

  NIENTE PIÙ BOLLETTE DA PAGARE, PERCHÉ L’ENERGIA NECESSARIA È...

Continua a leggere

Unisciti alla discussione